Comunicazioni

Comunicazione dei Codici identificativi degli uffici destinatari della fatturazione elettronica ai sensi del DM n. 55 del 03.04.2013

Il DM n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art. 1, commi da 209 a 214.
 
            In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015     non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato della fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013.
 
            Inoltre, trascorsi 3 mesi dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.
 
            Per le finalità di cui sopra, l’articolo 3 comma 1 del citato DM n. 55/2013 prevede che l’Amministrazione individui i propri Uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche inserendoli nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA), che provvede a rilasciare per ognuno di essi un Codice Univoco Ufficio secondo le modalità di cui all’allegato D “Codici Ufficio”.
 
            Il Codice Univoco Ufficio è una informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l’identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall’Agenzia delle entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all’ufficio destinatario.
 
            A completamento del quadro regolamentare, si segnala che l’allegato B “Regole tecniche” al citato DM 55/2013, contiene le modalità di emissione e trasmissione della fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione per mezzo del SdI, mentre l’allegato C “Linee guida” del medesimo decreto, riguarda le operazioni per la gestione dell’intero processo di fatturazione.
 
            Quanto sopra premesso, si comunica il Codice Univoco Ufficio al quale dovranno essere indirizzata a far data dal 31 marzo 2015 le fatture elettroniche per ciascun contratto in essere.
 
 

Codice Univoco Ufficio Oggetto del Contratto GIG CUP << Altro identificativo>>
UF2MR3
(Uff._eFatturaPA)
       

 
 
 
            Oltre al “Codice Univoco Ufficio” che deve essere inserito obbligatoriamente nell’elemento “Codice Destinatario” del tracciato della fattura elettronica, si prega altresì di indicare nella fattura anche le seguenti informazioni:
 

Informazione Elemento del tracciato di fattura elettronica
Codice Unitario Progetto <Codice CUP>
Codice Identificativo Gara <Codice CIG>
<<Altra informazione>> <<altro elemento>>

 
 
            Infine si invita a voler verificare, per quanto di proprio interesse, le “Specifiche operative per l’identificazione degli uffici destinatari di fattura elettronica” pubblicate sul sito www.indicepa.gov.it e la documentazione sulla predisposizione e trasmissione della fattura elettronica al Sistema di Interscambio disponibile sul sito www.fatturapa.gov.it
 

IMU TERRENI AGRICOLI: proroga del versamento al 26 gennaio

Il Consiglio dei Ministri ha varato la proroga, al prossimo 26 gennaio 2015, per l’Imu dovuta sui terreni che perdono l’esenzione in virtù delle nuove regole sui terreni montani, basate sull’altitudine della casa comunale.
La proroga per l’imponibilità dei terreni che perdono la caratteristica di essere “montani” si è resa necessaria dopo che il Ministero dell’Economia, Interno e Politiche agricole ha introdotto, lo scorso 28 novembre, le nuove regole basate sull’altitudine della casa comunale, per stabilire se un terreno sia montano, e quindi esente da Imu, o meno.
In base alle nuove regole i terreni agricoli siti nel Comune di Dego rientrano nell'esenzione solo se detenuti da coltivatori diretti o imprenditori professionali.
Il Decreto prevede il versamento in un’unica rata dell’imposta dovuta per l’anno 2014, entro il 26 gennaio 2015.

TA.S.I. - TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI

La TASI è l'acronimo di Tributo sui Servizi Indivisibili istituita dalla Legge di stabilità n. 147 del 27 dicembre 2013 art.1. Rappresenta la componente relativa ai servizi indivisibili dell’Imposta Unica Comunale (IUC) ed è destinata a finanziare i costi dei servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale.  
La Tasi è pagata da chi possiede o detiene a qualsiasi titolo fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale e aree edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli. La base imponibile della TASI è la stessa dell’IMU ed è a carico sia del proprietario che dell’eventuale utilizzatore diverso dal proprietario. In tal caso la percentuale a carico del proprietario è del 70% e quella a carico dell’utilizzatore del 30%.

ALIQUOTE:
 
Abitazione principale                    1,3 per mille
Altri fabbricati                                0,9 per mille
Aree fabbricabili                            0,9 per mille
Fabbr. strum. all’attività agricola   1,0 per mille
Negozi (C1)                                   0    per mille

SCADENZE:

16 OTTOBRE 2014              Acconto o Unica soluzione
16 DICEMBRE 2014            Saldo

Si informa che il pagamento del tributo dovrà avvenire in autoliquidazione. Il Comune, come per l’IMU, non invierà ai contribuenti il conteggio della TASI. Ciascun contribuente, pertanto, dovrà avvalersi per il calcolo ed il versamento dell’imposta dei centri di assistenza fiscale (c.d. “Patronati”) o dei commercialisti, o, ancora, per coloro che hanno dimestichezza con internet il Comune mette a disposizione lo strumento per il calcolo TASI 2014 e la stampa del modello F24.
Il versamento è effettuato tramite modello F24 inserendo il codice catastale del Comune di Dego D264 ed i seguenti codici tributo:

3958 abitazione principale e relative pertinenze (una per ciascuna categoria C2, C6 e C7)
3961 altri fabbricati (negozi, uffici, seconde case, ulteriori pertinenze)
3959 fabbricati rurali ad uso strumentale
3960 aree fabbricabili
 

ATTENZIONE: il Comune di Dego non ha deliberato alcuna detrazione a favore dei figli a carico, pertanto il campo "Numero figli residenti (TASI)" deve essere 0.
 

L’ufficio tributi, è disponibile a fornire informazioni, qualora richieste.

Iuc - Imposta Unica Comunale

Con l'approvazione della Legge di stabilità 2014 (Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 pubblicata nella G.U. n. 302 del 27.12.2013), è stata istituita l'Imposta Unica Comunale (IUC).

L'imposta si basa su due presupposti impositivi:
- il possesso di immobili;
- l'erogazione e la fruizione di servizi comunali.

e si compone:
- dell'imposta municipale propria (IMU), che non riguarderà le abitazioni principali purchè non di lusso (categoria catastale A/1, A/8 e A/9);
- di una tassa sui servizi indivisibili (TASI);
- della tassa sui rifiuti solidi urbani (TARI), che sostituisce la Tares e la maggiorazione statale.

Il Comune, prossimamente, provvederà all'adozione dei necessari regolamenti ed alla determinazione delle aliquote, delle tariffe nonchè del numero e delle scadenze di pagamento.

Adozione del codice di comportamento dei dipendenti del Comune di Dego

E' stato approvato con Delibera di Giunta Comunale n° 69  del 17/12/2013 il codice di comportamento dei dipendenti del Comune di Dego

Pubblicazione adozione Progetto Preliminare Piano Urbanistico Comunale

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Vista la Deliberazione di Consiglio Comunale n.32 del 11 dicembre 2012 esecutiva ai sensi di legge, con cui veniva adottato il progetto preliminare del piano Urbanistico Comunale ai sensi e per gli effetti dell’art.38 della Legge Urbanistica Regionale n.36/1997

RENDE NOTO

Che gli elaborati relativi al progetto del P.U.C. sono depositati in libera visione al pubblico presso la segreteria comunale a far data dal 30 ottobre 2013 per 90 giorni consecutivi.
Che in tale periodo di deposito e cioè sino al 28 gennaio 2014 chiunque può presentare eventuali osservazioni  redatte in triplice copia ed indirizzate al Comune.
Detto termine di presentazione delle opposizioni ed osservazioni è perentorio e pertanto quelle che pervenissero oltre il termine soprindicato non saranno prese in considerazione.
Il presente avviso viene pubblicato all’Albo Pretorio online del Comune e divulgato tramite manifesti affissi sul territorio comunale.
 
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Geom. Marco Tagliero

Avviso agli elettori

Si rende noto che gli elettori che intendono promuovere le richieste di svolgimento dei referendum attualmente in corso, o che debbano farsi rilasciare i certificati di iscrizione nelle liste elettorali potranno recarsi, muniti di idoneo documento d’ identità, presso l’ufficio elettorale di questo comune nel seguente orario :

- dal lunedì al sabato ore 09.00 -12.00

- martedì ore 16.00-18.00.

IMU

IMU Con D.L. 201/2011, convertito nella Legge 214/2011, è stata introdotta l'Imposta Municipale Propria (IMU) in via sperimentale dal 2012 fino al 2014, che sostituisce l'imposta comunale sugli immobili (ICI) e l'IRPEF e relative addizionali comunale e regionale sugli immobili non locati.

Cliccare sul logo per vedere tutti i ragguagli.

Lavori pubblici

UFFICIO LAVORI PUBBLICI
Settore Lavori Pubblici
Responsabile del Servizio: geom. Tagliero Marco

Servizi:
• Lavori pubblici
• Gestione patrimonio
• Manutenzione e gestione acquedotto / fognatura, strade comunali, verde pubblico.

Orario al pubblico:
martedì e giovedì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle 16,00 alle 18,00
   

Contatti:

Ufficio Tecnico:
Tel. 019 577792
Responsabile del Servizio:
geom. Tagliero Marco
e-mail: tecnico@comune.dego.sv.it
PEC
: comune.dego@perc.itit

 

Esito gara per affidamento del servizio di refezione scolastica

Si rende noto che la gara informale per l' affidamento del Servizio di Refezione Scolastica per il periodo Settembre 2010-Giugno 2013 è stata espletata e si è conclusa in data 05/08/2010.

Affidamento servizio di refezione scolastica

Avviso pubblico per affidamento del servizio di refezione scolastica con fornitura e trasporto pasti per le scuole materne, elementari e media per il periodo Settembre 2010 - Luglio 2013 con procedura negoziata per cottimo fiduciario.

Vedere allegato

Condividi contenuti