OBBLIGO AL RISPETTO DEL SISTEMA DI RACCOLTA RIFIUTI ISTITUITO SUL TERRITORIO COMUNALE - DIVIETO DI ABBANDONO RIFIUTI

Periodo di pubblicazione: 
31/12/2014 - 28/02/2015
     COMUNE DI DEGO                
   Provincia di Savona                                 
              
Reg. Ordinanze nr. 35/014                              Dego, 30 dicembre 2014

OBBLIGO AL RISPETTO DEL SISTEMA DI RACCOLTA RIFIUTI ISTITUITO SUL TERRITORIO COMUNALE - DIVIETO DI ABBANDONO RIFIUTI.
				IL SINDACO
VISTI gli obiettivi di raccolta differenziata previsti dal D. Lgs. 152/2006, la cui finalità è quella di favorire la riduzione dello smaltimento finale dei rifiuti attraverso il riutilizzo, il riciclaggio e altre forme di recupero
DATO ATTO che ’Amministrazione Comunale ha prestabilito di perseguire il raggiungimento degli obiettivi fissati dalle vigenti disposizioni legislative in materia di raccolta differenziata nel corso del proprio mandato amministrativo;
TENUTO CONTO del fatto che l’attività di recupero permette di preservare l’ambiente da ulteriore inquinamento e permette il risparmio di notevoli risorse naturali;
DATO ATTO che dal 1° giugno c.a., sul territorio comunale, è stato istituito e avviato il servizio di raccolta porta a porta di rifiuti differenziati e non differenziati per le utenze domestiche e non domestiche nonché il servizio di raccolta di altre categorie di rifiuti non compresi nel porta a porta;
VISTO il Piano Operativo del Servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani non differenziati e differenziati e trasporto al sito di conferimento; 
TENUTO CONTO che gli attesi esiti positivi del nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti presuppongono la collaborazione di tutti i cittadini e degli operatori economici ed il rispetto della presente ordinanza;
VISTO E RICHIAMATO l’art. 7 bis del D. Lgs. N. 267 del 18/8/2000 che disciplina lo strumento sanzionatorio alle violazioni alle ordinanze sindacali
DATO ATTO che si stanno verificando sul territorio comunale:
 inadempienze rispetto al sistema e al calendario di raccolta dei rifiuti di qualsiasi tipologia;
 abbandono e deposito incontrollato sul territorio comunale di rifiuti di qualsiasi tipologia.
ATTESA  la necessità di salvaguardia degli interessi pubblici connessi all’ambiente;
VISTI
 Il Testo Unico delle Leggi sull’ordinamento degli enti locali, D. Lgs. 267 del 18/8/2000 e s.m.i. ed in particolare gli artt. 7 bis, 50, 54 e 107;
 il Piano Rifiuti della Regione Liguria approvato con D.C.R. n. 17 del 29/2/2000;
 il Piano Rifiuti della Provincia di Savona approvato con D.C.P. n. 35 del 26/6/2007;
 la parte IV del Testo Unico sull’ambiente, D. Lgs. 152 del 3/4/2006 e s.m.i., che disciplina la gestione dei rifiuti;
 il D.M. 8/4/2008 e s.m.i.;
 la D.G.C. n. 13 del 19/2/2013 e n. 35 del 9/7/2013
 la Determina dirigenziale n. 22 del 18/2/2014 
                                    ORDINA
Il divieto assoluto di depositare/abbandonare rifiuti di qualsiasi natura e provenienza sul suolo o nel suolo pubblico e/o aperto al pubblico e comunque in modo difforme dalle modalità operative previste dal Piano Operativo del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani non differenziati e differenziati avviato sul territorio comunale per ogni categoria di rifiuto.
E’ fatto divieto di esporre i sacchi o i contenitori rigidi in orari diversi da quelli indicati dal Piano e dal calendario, comportando ciò la non corretta gestione dei rifiuti e pertanto l’inadempienza da parte dell’utente,
Nel caso di conferimenti degli utenti difformi da quelli previsti dal piano operativo, gli addetti alla raccolta non potranno raccogliere il materiale, provvedendo invece ad applicare sul contenitore/sacchetto, un avviso che segnalerà la non conformità. L’utente dovrà ritirare il contenitore/sacchetto non raccolto contenente materiale non conforme, correggere l’errore di conferimento e quindi riesporre correttamente il rifiuto nel successivo turno di raccolta.

                                    DISPONE

L’affissione della presente ordinanza all’Albo Pretorio on line e la massima pubblicizzazione della stessa alla cittadinanza attraverso i mezzi di informazione e la pubblicazione sul sito internet del Comune.
Gli Ufficiali/Agenti di Polizia Municipale e gli incaricati alla sorveglianza sul corretto conferimento degli R.S.U. sono incaricati della esecuzione della presente ordinanza.

                                    AVVISA

Che la mancata ottemperanza alle disposizioni della presente ordinanza, fatta salva l’applicazione delle sanzioni pensali ed amministrative previste dalle norme vigenti, in caso troveranno applicazione le sanzioni previste dal D. Lgs. nr. 152/06 (artt. 254-255) e la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00, prevista dall’art. 7bis, comma 1 – bis del D. Lgs. 267/2000 con facoltà di estinguere l’illecito mediante il pagamento in misura ridotta della somma di € 50,00 (pari al doppio del minimo editale) oltre alle eventuali spese di procedimento, ai sensi dell’art. 16, comma 1 della Legge n. 689/81
Che a norma dell’art. 3 comma 4 legge 7 agosto 1990, n. 241, avverso la presente ordinanza può essere proposto da chiunque vi abbia interesse, ai sensi dell’art. 29 del D. Lgs. 2 luglio 2010 recante Nuovo Codice del Procedimento Amministrativo, entro 60 giorni dalla pubblicazione, ricorso giurisdizionale presso il Tribunale Amministrativo Regionale della Liguria o, alternativamente, entro 120 giorni, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica ai sensi del D.P.R. 24 novembre 1971 nr. 1199.

        				IL SINDACO
                                     (Massimo Tappa)
AllegatoDimensione
DOC301214.pdf1.31 MB